Tarocchi Evolutivi

Le consulenze durano un’ora e si tengono ad Este (PD) o a distanza.

I Tarocchi, che ci si creda o meno, attirano tantissimo perchè in realtà tutti vorremmo sapere cosa ha in serbo per noi il nostro Destino. Allora, anche solo per gioco, ce li facciamo leggere deisderando sottilmente che ci diano conforto riguardo le nostre paure. In realtà dovrebbero essere uno strumento di autoconoscenza: solo capendo e sublimando i nostri dolori profondi possiamo smettere di avere paura.

Ma da dove nasce la paura?

La paura nasce dalla non conoscenza, si ha paura di ciò che non si conosce: allora si ha paura del buio perchè non si vede cosa c’è un po’ più in là, dell’extracomunitario perchè non conosco le sue usanze, dell’inconscio perchè non è: conscio!

Quindi a cosa servono i tarocchi? A non avere paura!

Come? Rendendo conscio l’inconscio!

I Tarocchi sono innanzi tutto un prezioso strumento di conservazione del sapere utilizzato nel periodo della “Sacra Inquisizione” per mascherarlo sotto mentite spoglie. In particolar modo i 22 Arcani Maggiori sono esercizi spirituali. Dopo tanto studio e tante considerazioni mi sento di poter esprimere un’affermazione che farà sicuramente rabbrividire qualcuno: gli arcani maggiori riassumono l’insegnamento di Gesù, la “Via” per raggiungere l’”Altro Mondo”.

Ne accenna Eliphas Lèvi nelle sue opere e Valentin Tomberg nel suo poderoso studio “Meditazione sui Tarocchi“.

Molti sono i metodi per compiere questi esercizi: si divide il mazzo in gruppi dando agli stessi un significato.
Il più semplice è quello di dividere il mazzo in carte dal principio mascile e carte dal principio femminile allora per es.  la Papessa e l’Imperatrice avranno valore femminile e il Papa e l’imperatore avranno valenza maschile e così via.

Personalmente aderisco alla divisione degli esercizi in 7+7+7+1 e quindi i primi 7 arcani insegneranno a prendere coscenza di sè, i secondi aiuteranno a gestire le relazioni e le scelte, il terzo gruppo spiega la via Spirituale.

e quindi:

piano materiale (Il Bagatto, La Papessa, L’Imperatrice, L’Imperatore, Il Papa, Gli Amanti, Il Carro);
  piano animico (La Giustizia, L’Eremita, La Ruota, La Forza, L’Appeso , La Morte, La Temperanza);
piano spirituale (Il Diavolo, La Torre, Le Stelle, La Luna, Il Sole, Il Giudizio, Il Mondo)
infine il Matto che rimane isolato di cui parlerò più avanti.

Questa divisione aiuta anche a meditare meglio rispetto il concetto di Respirazione

che riprenderemo quando analizzeremo la carta del Papa: intanto posso accennare che

la respirazione è il mezzo di comunicazione tra i vari piani vitali.

I tre piani possono anche corrispondere ai tre livelli di “respirazione” orizzontale:

  • l’amore per la natura
  • l’amore per il prossimo
  • l’amore per gli esseri delle gerarchie spirituali (Angeli ecc.)

E i tre livelli di “respirazione” verticale:

  • la purificazione
  • l’illuminazione
  • l’unione mistica.

La respirazione orizzontale e quella verticale, assieme, formano la “CROCE”.via20crucis

Gesù non ha mai inteso che bisogna vivere costantemente “crocifissi”, anzi, ha insegnato la via per arrivare al “Regno dei Cieli” vivendo qui e ora: “In Cielo così in Terra”!

In pratica i primi sette Arcani insegnano a capire sè stessi, i secondi insegnano a relazionarci con gli altri, i terzi a relazionarci con il Divino.images

Per arrivare infine, alla carta del Matto: la carta dell’Assunzione in Cielo o della Follia d’Amore!

In questa pagina ho solo accennato a questo meraviglioso Mondo ma spero vivamente di avervi incuriositi, avevate mai pensato ai Tarocchi in questo modo?

Per saperne di più vedi i seguenti video:

Video lettura genealogica

Prima lezione tarocchi

Per prenotare una seduta di tarocchi scrivere a alessandracounseling@yahoo.it o scrivere un messaggio whatsapp al numero 3923519340